Struttura

Previous Image
Next Image

info heading

info content


Si tratta di una macchina a portale o traversa mobile in cui il piano di lavoro è fermo ed è quindi il mandrino che si muove liberamente nei tre assi. Questa soluzione consente di avere da un lato un campo di lavoro molto grande e dall’altro di contenere, rispetto al campo di lavoro realizzato, le dimensioni d’ingombro complessive della macchina.

Date però le dimensioni molto grandi dell’area di lavoro, ha richiesto la realizzazione dell’asse Y secondo lo schema di un “gantry elettrico”, vale a dire sono previsti due motori, due viti e due trasduttori di posizione per la traslazione di tale asse. Questa soluzione consente di avere una costruzione molto rigida della macchina contenendo contemporaneamente il peso delle parti mobili.

Rispetto alla soluzione a portale classico da noi realizzata con il nostro modello M1015H (con cui condivide l’eletromandrino), ha però l’inconveniente di comportare un costo di produzione di tale asse notevolmente superiore.

Degno di nota il fatto che sia le guide dell’asse Y che il supporto delle due viti di traslazione di tale asse sono state realizzate direttamente sul piano di lavoro di peso notevole (oltre 3.500 Kg il solo piano di lavoro!). La traversa mobile pur essendo realizzata in struttura saldata (acciaio), è stata realizzata secondo la tecnologia che prevede il riempimento di tale componente con polimero a bassa densità e quindi sia dal lato piano di lavoro (realizzato in ghisa) che dal lato traversa si ottiene il massimo effetto di smorzamento delle vibrazioni causate dall’utensile nel suo movimento di asportazione di materiale e questo a garanzia di una lunga durata dell’utensile in lavoro.

Da notare che le due viti dell’asse Y non sono rotanti, ma che è la chiocciola che ruota in quanto montata direttamente all’interno del rotore motore che avrà anche un foro per far passare al suo interno la vite di traslazione asse. Quanto sopra per contenere al minimo l’inerzia delle parti rotanti. Infatti l’inerzia di un’eventuale vite rotante, data la corsa dell’asse Y, sarebbe stata particolarmente importante.

Queste due viti sono entrambe pretensionate. Il pretensionamento consente di avere una rigidità torsionale e assiale quattro volte superiore rispetto ad una vite non pretensionata.

Per non introdurre nessun elemento di distorsione termica, i due motori dell’asse Y alloggiati all’interno della traversa mobile, sono raffreddati a liquido.

Relativamente alla costruzione dell’asse X, da notare l’assenza del giunto d’accoppiamento fra motore e vite. Il motore asse, di nostra costruzione, prevede il montaggio del rotore direttamente sulla vite di traslazione asse e questo a garanzia di una maggiore rotondità di movimento di tale asse.

Caratteristiche viti/guide traslazione assi 
– Diametro vite asse X: 40 mm
– Diametro viti (due) asse Y: 40 mm
– Diametro vite asse Z: 32 mm
– Passo vite X Y Z: 20 mm al giro
– Materiale viti: acciaio temperato e rettificato con sfere chiocciola in materiale ceramico
– Dimensioni guide a rulli asse X Z: 25 mm
– Dimensione guida a rulli asse Y: 45 mm

Trasduttori di posizione assi
Per tutti e tre gli assi sono impiegate righe ottiche assolute.